Giovanni Battista Cipolotti curerà il corso Geo.Val. Esperti sulla stima nella espropriazione

Sarà possibile iscriversi fino al prossimo mercoledì 17 febbraio 2021 al corso di formazione professionale “La stima nella procedura espropriativa per pubblica utilità” promosso da Geo.Val. Esperti. All’appuntamento – curato da Giovanni Battista Cipolotti, docente dell’Università degli studi di Udine e componente del Comitato Tecnico Scientifico di Geo.Val. Esperti – l’espropriazione sarà ampiamente trattata e approfondita, anche nei termini espressi dal noto giurista Pietro Virga (1920/2004). Autore di numerosi titoli fondamentali, nel 1995 nel suo libro “Diritto Amministrativo – I principi” la definì “il trasferimento coattivo della proprietà per ragioni di pubblico interesse di un bene dal privato alla pubblica amministrazione, con conversione del diritto reale dell’espropriato in un credito ad una somma di danaro a titolo di indennità”.

In questo contesto opera il valutatore esperto, come spiega il professore Giovanni Battista Cipolotti, “che trovandosi da un lato l’esigenza di tutela della proprietà privata, dall’altro l’interesse generale e in mezzo una giusta perizia, è chiamato a svolgere un delicatissimo compito, talvolta effettuato con un eccesso di confidenza o per assonanza con circostanze erroneamente ritenute similari”. Per tale ragione, prosegue l’esperto: “la conoscenza della procedura espropriativa costituisce un aspetto propedeutico ed essenziale non solo per la stima, ma anche per saper interloquire con l’espropriato e l’autorità espropriante nei diversi momenti”.

Un obiettivo che si pone questo corso, nell’intento di fornire una chiave di lettura operativa del testo unico delle espropriazioni e approfondire gli aspetti metodologici, normativi e giurisprudenziali strettamente legati alla stima. Analizzando, in particolare, l’applicabilità delle principali procedure estimative note in bibliografia e prassi alle casistiche previste.

La trattazione si arricchisce, inoltre, di due interventi operativi: il punto di vista dell’autorità espropriante che cura il procedimento dal piano particellare alla presa in possesso del fondo e quello del professionista che cura le attività di campagna, con la redazione dello stato di consistenza, dell’immissione in possesso e molto altro ancora (QUI un profilo di Giovanni Battista Cipolotti).

Per ogni dettaglio, si rimanda alla news di presentazione clicca QUI